Mara Carfagna e la questione morale nella TV Italiana, ma non a Palazzo Grazioli…

Siamo tutti d’accordo che una persona col suo corpo puo’ farci quel che vuole fintanto che quel che fa non viola la legge. Spero si sia altrettanto d’accordo che non si dovrebbero ricevere cariche istituzionali o anche solo posti in liste elettorali o  impieghi in cambio di un uso, diciamo cosi’, particolare del proprio corpo. Ma allora come mai la “ministra” Carfagna da una parte afferma che il comportamento della magistratura sia  “un atto di persecuzione, spionaggio e invadenza senza precedenti nella storia della Repubblica italiana, con la casa del presidente del Consiglio tenuta sotto osservazione da più di un anno“ riferendosi al cosiddetto “Caso Ruby” e dall’altro dice basta a rappresentazioni “volgari, violente e indecenti” in pubblicita’, dove dominano “vere e proprie storture”.

Cito: Il ministro per le Pari Opportunita’, Mara Carfagna, ha firmato oggi a palazzo Chigi un protocollo d’intesa con l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, per contrastare l’uso distorto dell’immagine femminile nella pubblicita’. “Lo Stato e le istituzioni- osserva il ministro- non possono intervenire con la censura, perche’ sarebbe contrario alla Costituzione, ma non possiamo non rispondere all’esigenza a frenare la giungla a cui siamo costretti a assistere, quando ci troviamo di fronte a un messaggio volgare, sbagliato e offensivo”.

Cara Mara, siamo d’accordo con te che in Italia si sia mercificato il corpo delle donne e che ormai la TV sia tutta tette e culi, ma credi davvero di poter parlare? Non voglio assolutamente dire che tu non sia intelligente, ma mi sapresti dire come sei diventata Ministra della Repubblica? Mi sembra un passo decisamente lungo da un calendario al ministero… Certo, abbiamo deputati improbabili di ogni sesso, eta’ e credo politico (parolona), ma mi piacerebbe che i ministri che ci rappresentano e ci governano abbiano alle spalle almeno una solida gavetta, tanto per farci sperare che abbiano una considerazione molto alta del ministero che son chiamati a condurre. Mi aspetterei poi la coerenza. Come puoi non essere almeno un po’ curiosa di sapere cosa diavolo sta succedendo? Come mai non ti chiedi perche’ in via Olgettina 65 ci sia una concentrazione simile di ragazzine che hanno il cellulare privato del Presidente del Consiglio?

Aggiungerei anche che quando dici che le conversazioni si sono ottenute intercettando persone che non sapevano di essere intercettate…. sembri piuttosto involuta: non e’ che per intercettare una delinquente si avvertono tutti quelli che parlano con lui. In questo caso se ci si accorge che c’e’ un giro di prostituzione si intercettano i telefoni delle prostitute e dei pappa (non di papi) per scoprire dove si prostituiscono e non e’ che se vanno in casa del Presidente del Consiglio non si puo’ piu’ intercettare….

Ma vabbe’ dai… possiamo almeno dire che tu in parlamento ci sei arrivata grazie al tuo… alle tue di curve, non sfruttando quelle degli altri come han fatto tanti, troppi deputati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: