CROLLO DEL CANONE E FINE DELLA CRISI ECONOMICA

Due notizie mi hanno colpito negli ultimi giorni, la prima riguarda le dichiarazioni del ministro Tremonti, che ha affermato: «l’Italia è messa in modo molto diverso da come ce la raccontano i pessimisti in Italia, nel confronto con altri Paesi viene fuori piuttosto bene, noi siamo delle persone serie. L’Italia e gli italiani hanno fatto bene, con altri più chiacchieroni e pasticcioni, gente che dice: facciamo le cicale, saremmo invece potuti finire male»

L’altra è il crollo, non saprei come altro definirlo, dei pagamenti del canone televisivo, i cui introiti sarebbero passati (secondo l’Erario) da 1.500 a 938 milioni di euro, una riduzione del  37,5 per cento, pari a 562 milioni di euro in meno. I dati sono relativi ai primi due mesi dell’anno, quelli in cui si concentra il massimo dei pagamenti, e sono talmente eclatanti da richiedere qualche considerazione.

Il canone televisivo, o meglio la tassa di possesso del televisore, è sempre stata una delle imposte più evase, a fronte dei 27 milioni di abitazioni esistenti in Italia circa quindici pagavano il canone, una stima ottimistica porterebbe l’evasione a poco più del 50% della base imponibile. Chi pagava sembrava convinto o rassegnato a farlo, ma improvvisamente un gran numero di persone ha smesso di pagare, e credo sia impossibile che cinque milioni di famiglie abbiano deciso di rinunciare alla televisione.

La mia sensazione è che la crisi continui a mordere, e nonostante Tremonti la pensi diversamente molti italiani non siano messi affatto bene, e stiano tagliando sulle spese non essenziali…. e il canone, dopotutto, non è affatto essenziale; se ho visto giusto credo che assisteremo ad altri risparmi del genere, vedi assicurazioni auto, rette delle mense comunali e affitti.

Ciliegina sulla torta la contestazione da parte della RAI dei dati erariali, secondo Viale Mazzini in gennaio e febbraio le entrate da canone hanno avuto “un incremento di oltre 15 milioni rispetto al 2010”, una differenza di 577 milioni di euro.

Per dirla con Tremonti noi italiani siamo delle persone serie.

Annunci

2 responses to “CROLLO DEL CANONE E FINE DELLA CRISI ECONOMICA

  • kerrikik

    A parte che da 938 a 376 potrebbe essere ben peggio del 37.5% in meno, ma mi sa di circa 60% … questo evidenzia di sicuro la situazione di impoverimento della popolazione, ma anche (spero) una reazione ad un ladrocinio. Qualcuno mi spieghi perche’ diavolo dovrei pagare il canone per sentir parlare Ferrara…
    Quando sento Tremonti parlare mi viene un gran desiderio di diventare sordo… In Italia stiamo viaggiando a piena velocita’ verso il baratro e non mi riferisco solo ai dati comunicati da Draghi, ma al dato di fatto che sempre piu’ cittadini stanno perdendo il lavoro, sempre piu’ famiglie devono contrarre le spese fino ad intaccare spese necessarie (dentista, scuola… si prorpio quella di cui a nessuno importa nulla, almeno tra i banchi del governo). Il paese reale non e’ quello dei dati piu’ o meno taroccati, ma e’ quello che spende sempre meno perche’ non ha soldi e non perche’ ha riscoperto la vocazione al risparmio. Al sig Tremonti piace tanto accostare il debito pubblico e quello privato e dire che i cittadini sono virtuosi, ma se abbiamo una cifra immane in debito pubblico, prima o pio non e’ che qualcuno si presentaera’ a riscuotere? Magari sotto forma di EPR da acquistare a prezzi “pubblici”.

  • tobymallon

    La percentuale è giusta, sono io che ho fatto casino con le cifre, adesso le ho sistemate, grazie per la segnalazione.
    Credo che prima o poi la cortina fumogena delle buone notizie si dissolverà, diciamo qualche mese dopo le prossime elezioni, e allora capiremo cosa voleva dire Tremonti parlando di cittadini virtuosi e di risparmio privato.
    E come al solito non pagherà chi ci ha ridotto in questo stato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: