Appartamenti condivisi e pulsioni omicide

Condividere l’appartamento puo’ essere complicato, soprattutto se il coinquilino e’ particolare e un pochino supponente. Prendiamo per esempio il mio coinquilino. Persona educata, sui cinquantacinque anni con moglie e figlio a casa, una vita passata a fare il dirigente in un’altra azienda… ha deciso di colpo che doveva tornare ai suoi vent’anni e riprendere un vecchio impiego. Fin qui tutto bene, nessun problema… o almeno non ce ne sarebbero se non considerasse l’appartamento che condividiamo come un posto da sistemare a suo piacimento. Si’ perche’ gli e’ difficile capire che “altri” possono avere altre idee e gusti diversi… magari opinioni diverse ed anche diverse esigenze e quando si condivide un appartamento tutto quello che e’ comune dovrebbe essere territorio neutro o comunque il rispetto per chi condivide quegli spazi dovrebbe consigliare attenzione nell’uso. Ad esempio la cucina… Io comprendo la necessita’ impellente di cucinare pasta a mezzogiorno per sette giorni alla settimana, ci mancherebbe altro. Capisco benissimo la necessita’ di sentirsi a casa e quindi non mi lamento quando prepara il suo cavolo di sugaccio con tonnelate di aglio, ma vorrei cucinare qualcosa anch’io e magari non mi va di limitarmi a sbattere qualcosa nel microonde perche’ ha occupato l’intero bancone della cucina per preparare una cavolo di pasta asciutta… e invece ogni dannato mozzodi’ inizia con metodo da serial killer a tagliare e sminuzzare l’aglio, prende l’acqua del rubinetto (sono in Africa, non e’ che sia proprio sicura…) e la fa bollire e intanto aggiunge ingredienti in liberta’ alla padella del sugo: un mezzo peperone qui, una melanzana la… Io entro in cucina e mi avvicino al frigo, apro e egguanto un po’ di frutta e lui mi dice: non cucini nulla neppure oggi? Io grugnisco… Mentre sto per chiudere la porta del frigo mi guarda stupito e dice: ho notato che hai spostato la verdura tutta in un cassetto… lo stoppo immediatamente facendogli notare che ho comprato molte arance e ho risistemato la roba in maniera da avere un po’ di spazio…
Mentre il pentolino con la pozione a base di aglio bolle vale la pena fare una digressione sulle arance e la colazione. Fin da quando la nostra ditta ci ha messi nello stesso appartamento questo tipo mi ha fatto una testa enorme sul fatto che lui senza una spremuta di arancie alla mattina non riesce a uscire di casa, che le arance a casa sua non mancano mai, che quelle rosse sono le migliori, che se arrivano dalla Sicilia e meglio, che… insomma sa tutto sulle arance. Bene, gli ho detto io, vorra’ dire che una volta le compro io e una le compri tu… ma ora mi spieghi perche’ quando le aranche (che ho comprato io, 5 kg per volta…) finiscono tu ne compri solo due (di numero) la sera prima di arrivare a casa dall’ufficio e poi te le spremi la mattina? Sara’ che sei un po tirchio? o solo un po’ stronzo? Vabbe’, fine della digressione sulla colazione…
A questo punto mette la pasta nell’acqua bollente e io vado a guardar la televisione. Accendo e sintonizzo sulla BBC o su Euronews e cerco di capire cosa sta succedendo in giro per il mondo. Dura poco perche’ di li a dieci minuti si presenta con il necessario per apparecchiare e mentre sistema con meticolosita’ le posate a ore nove e ad ore tre rispetto al piatto (mi ha spiegato che da sempre fa cosi’ e che questo lo aiuta a sentirsi a casa ovunque si trovi… io sinceramente un po’ mi preoccupo…), mentre mette in tavola il bicchiere per il vino, quello per l’acqua e quello per … il succo d’arancia (se ho comprato le arance, altrimenti fa senza…), mi guarda con espressione contrita e mi spiega che lui senza il Tg Uno non riesce a mangiare, che a casa si siede a tavola e ascolta le notizie, che…. Io lo guardo e penso: IL TG UNO?!… mi limito a salutarlo dicendo: ci vediamo in ufficio…
La sera c’e’ un’altra liturgia fissa: la spin bike!
Di solito rientro mezz’ora prima di lui per riuscire a cucinarmi qualcosa (almeno la sera), ma mentre mangio lui deve fare esercizio fisico altrimenti gli si alza la pressione (ma magari…!), ma non riesce a farlo nella stanza dove avevo attrezzato la palestrina… deve guardare la tv mentre pedala altrimenti si annoia quindi ha spostato una panca per addominali e la spin bike in sala… e cosi’ mi ritrovo seduto a tavola a mangiare mentre un pirla pedala, suda e sbuffa a due metri dalla mia minestra… ‘na meraviglia! Come se non bastasse la tv (rai Italia) blatera di giudici comunisti e di minorenni salvate dalla prostituzione da un settanaquattrenne malato di satirismo… Trangugio la minestra e sparisco nella mia camera…
Dopo questa descrizione della situazione dite che se aggiungo un po’ di curaro alle arance sospetteranno di me?

Annunci

5 responses to “Appartamenti condivisi e pulsioni omicide

  • tobymallon

    Sconsiglio vivamente il curaro, preso per via orale non fa nulla.
    Suggerisco cicuta, arsenico o cianuro di potassio.

  • jgwolf

    Apprezzo il consiglio, e penso lo mettero’ in pratica… nel caffe’! (wua ha ha … risata satanica!)

  • tobymallon

    Come dice il proverbio…. più Sindona lo mandava giù più Andreotti si tirava su.
    Tra l’altro il caffé è la seconda commodity del mondo (qualunque cosa questo significhi).

  • elena

    Povero Wolf!! Io invece ti consiglio di cercarti un’altra sistemazione. Magari spenderai di più, ma ne varrà la pena.
    Nella vita si sopporta già di tutto, ma vivere giorno per giorno con un personaggio insopportabile come questo, avvelena l’esistenza.

    • jgwolf

      Ciao Elena, sconsigli quindi rappresaglie? Neanche un po’ di mazzate sulla testa?… peccato 😉
      Comunque tra pochi giorni ritorno a casina, almeno questo mi fa star meglio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: