Orizzonti di gloria

Fare zapping oltre mezzanotte fa male, avrei dovuto saperlo, ma quando il telecomando ha intercettato l’inizio di Orizzonti di gloria sembrava logico pensare che guardare le prime scene e poi andare a letto non fosse granché difficile. E così mi sono trovato immerso in un film in bianco e nero del 1957 (ancora dovevo nascere), che peraltro avevo già visto, e sono andato a letto spaventosamente tardi.

Diretto da Stanley Kubrick, interpretato da un Kirk Douglas in gran forma e da una pletora di ottimi caratteristi, Orizzonti di gloria è un film antimilitarista, basato su fatti realmente accaduti a Souain, cittadina francese nella Marna, nel 1915. La storia racconta l’assalto a una munitissima postazione tedesca, il formicaio, azione voluta dal generale Mireau per ottenere una promozione e risoltasi in un disastro. Alla ricerca di un capro espiatorio il generale manda davanti alla corte marziale tre soldati che verranno inutilmente difesi dal colonnello Dax, comandante delle operazioni nonché avvocato di successo. L’estremo tentativo di Dax per salvare dalla fucilazione i tre soldati risulterà vano, anche se porterà alla rovina del generale, reo di aver ordinato all’artiglieria di sparare sulle proprie truppe.

Orizzonti di gloria è un film dove non si vede che un solo esercito, quello francese, e dove l’unica donna compare nel commovente finale, unico spiraglio di speranza in un panorama dove l’umanità sembra scomparsa, cinque minuti da antologia in un capolavoro del cinema.

Annunci

4 responses to “Orizzonti di gloria

  • wwayne

    Di Kubrick ho adorato anche quest’altro film: https://wwayne.wordpress.com/2011/02/17/imperdibile/. L’hai visto?

  • tobymallon

    Ho visto tutti i film di Kubrick, sia quelli belli che i capolavori. 🙂
    Un grande, grande regista, in Barry Lyndon raggiunge una delle sue vette più alte, riesce a immergerti in un altro secolo, ricordo nettamente che quando uscii dal cinema mi sembrava che tutto andasse troppo veloce.
    Non vinse l’Oscar ma perse contro Qualcuno volò sul nido del Cuculo, insomma uno scontro tra giganti… eppure io resto convinto che Barry Lyndon sia superiore al film di Forman.

    • wwayne

      Io invece non posso fare alcun confronto tra i due film, perché mi manca quello di Forman. Ma data la perfezione di Barry Lyndon, non ho neanche bisogno di vedere l’altro per sapere che hai ragione. 🙂 Grazie per la risposta! 🙂

      • tobymallon

        Figurati, è sempre un piacere parlare con un appassionato di cinema.
        Se Qualcuno volò sul nido del cuculo ti manca fai in modo di procurartelo e guardatelo, merita di essere visto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: