Non lasciamoci censurare da una banda di inquisiti e pregiudicati

Ci stanno riprovando e a meno che non succeda qualcosa di clamoroso, ci riusciranno richiedendo la fiducia ad un parlamento in cui si comprano deputati come prostitute in una casa di tolleranza. Vogliono metterci un grosso cerotto sulla bocca e convincerci che il loro concetto di libertà è quello giusto…che siamo liberi nella misura in cui non disturbiamo. Tutti belli allineati a leccare il culo al capo e al massimo a darci appuntamento su Facebook per un’happy hour. Se invece parliamo di ingiustizia, di leggi sbagliate, di evasori, di ladri, se costituiamo la base di una società civile che cresce e che prende coscienza allora non andiamo bene… dobbiamo rettificare appena qualcuno lo chiede, indipendentemente dal merito, anche se abbiamo ragione. Basta che il potente di turno mi dica di togliere il post in cui parlo della sua casa al mare costruita in barba al piano regolatore e io devo cancellarlo, altrimenti mi becco 12.000 euro di multa. Poi posso far ricorso e magari addirittura vincere, ma intanto pago anche l’avvocato. Chi ha torto vince e chi ha ragione tace…

Io non ci sto più a giocare con le regole diverse ad ogni passo. Mi sono rotto e vorrei che si passasse a protestare davvero contro quest’accolita di inquisiti e collusi che pretende di darci lezione di civiltà e rispetto, di ministri talmente ignoranti da credere esista un tunnel tra Ginevra e L’Aquila, di deputati talmente sciatti da considerare normale pagare poco più di 5 euro per un pasto completo a base di pesce al ristorante del Parlamento, di governanti talmente incapaci da saper solo chiedere sacrifici alla gente comune per poi mantenere inalterati nella sostanza i propri privilegi. Mi piacerebbe tanto che la Rete facesse sentire la sua voce, tutto il suo peso a questi ignoranti! L’ultima cosa che credevo possibile è prendere lezioni da un collega Tunisino che mi ha detto: noi ad un certo punto abbiamo deciso di farla finita con chi ci stava riducendo in povertà ogni giorno di più, voi purtroppo avete troppi Berlusconi per poter fare qualcosa a breve.

Ha ragione B quando afferma che gli italiani sono invidiosi e vorrebbero essere come lui. Il suo campione rappresentativo di italiani siede in Parlamento e ne ammorba le istituzioni con il suo arrivismo e la sua amoralità. Tutti costoro vorrebbero essere dei Mr.B, vorrebbero avere la fila di giovani ragazze (non certo giovani vergini per l’orco…) fuori dalla porta. Poco importa che siano professioniste ben pagate, l’importante è continuare a vivere nell’illusione di essere degli Adoni, belli, intelligenti, interessanti…

Sono nulla! Dal basso del loro Nulla vorrebbero solo essere adulati e non tollerano nessuna voce fuori dal coro.

Questi personaggi non sanno cosa sia la Rete, non sanno che non si può mentire e che quando lo fai trovi sempre qualcuno che commenta il tuo post dicendoti che hai detto una fesseria, magari linkando un articolo di Science o di qualche altro Blogger consigliandoti di rivedere la tua posizione…

La Rete oggi è il più diffuso esempio di democrazia dal basso che si conosca, immagino sia questo che li terrorizza.

FERMIAMOLI!

Già che ci sono vi linko un vecchio post che mi era piaciuto molto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: