Gheddafi è morto

Alla fine sembra che il conflitto in Libia sia arrivato, almeno nella sua fase di guerra convenzionale, alla fine: Gheddafi è stato ucciso dalle forze ribelli durante la caduta di Sirte, sua città natale e roccaforte dei lealisti, in circostanze non ancora chiarite.

Dopo 41 anni di potere finisce l’era del più longevo capo di stato africano, e per quanto fosse un dittatore sanguinario va riconosciuto che ha avuto il coraggio di restare a combattere sino all’ultimo, morendo sul campo e tenendo testa ai ribelli (vabbuò, una manica di sciammannati) e alle forze aeree della NATO per sette mesi, dal 19 marzo sino a oggi.

Ora si apre una fase incerta, che presumibilmente evidenzierà i problemi dovuti alla mancanza di prospettiva politica con cui l’occidente ha affrontato il conflitto, la Libia è ben lontana dall’essere un paese pacificato, e le prospettive sono, nella migliore delle ipotesi, perlomeno incerte.

La speranza è che la Libia riesca a evitare la fine dell’Iraq, dove il dopoguerra è costato migliaia di morti e gli attentati non sono ancora terminati.

Qui sotto il video che mostra il cadavere del Rais, sono scene abbastanza dure e potrebbero urtare la vostra sensibilità:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: