Alle armi, cittadini!

In questi giorni tempestosi per la nostra economia succedono cose decisaamente bizzarre, qualche giorno fa sul Corriere della Sera una intera pagina conteneva un accorato appello agli italiani, invitati a sottoscrivere il debito del nostro paese.

Propeio così, gli italiani hanno un modo molto semplice per risolvere il problema dello spread con i bund tedeschi, il nostro debito ce lo compriamo, come hanno fatto i giapponesi.

 

Scritto con toni patriottici l’appello contiene una lista di cose per le quali il nostro debito si è accumulato, e afferma che i colpevoli siamo della situazione siamo tutti noi. E quindi noi dobbiamo risolvere il problema, andare in banca e ricomprare il nostro debito, sottraendolo alla speculazione e tacitando i mercati, comprare a qualsiasi prezzo, anche a tasso zero.

E siccome vale più un buon esempio che mille parole l’autore afferma che investirà 20.000 Euro nei nostri titoli, un piccolo sforzo che indica la via per la salvezza.

L’appello è opera di Giuliano Melani, intermediario finanziario pistoiese, che lavora per alcune grandi banche, insomma uno del mestiere. L’eco meditica è stata grande, con molte persone e specialmente le banche ad applaudire, ma un simile appello dipinge un quadro realistico della situazione?

Apparentemente i toni da “oro alla patria” possono suonare convincenti, ma cosa succederebbe se tutti andassero a comprarsi BOT e BTP?

Forse lo spread calerebbe, la tempesta si placherebbe e tutto tornerebbe alla normalità, almeno sino a quando i nostri politici, lieti per il tempo guadagnato, non troveranno altri modi interessanti per spendere soldi. E quando la crisi costringerà i cittadini a ritirare i buoni del tesoro per riuscire a tirare avanti allora potrebbero arrivare sgradite sorprese.

Chissà se a Melani restano 20.000 Euro per un’altra pagina del Corriere, stavolta con qualche utile consiglio per i politici, tipo smettere di rubare e sprecare i nostri soldi.

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

4 responses to “Alle armi, cittadini!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: