Il culo prende le distanze

Si dice “avere la faccia come il culo” quando non si prova vergogna per le proprie cattive azioni, quando si mente  spudoratamente, senza alcun ritegno o riguardo per la realtà.

Ma di fronte a certe situazioni anche il culo si rifiuta di diventare un termine di paragone, perfino per lui c’è un limite.

La premessa è che in Svizzera ci sono un mucchio di soldi, presumibilmente portati da grandi evasori, su conti cifrati protetti dal segreto bancario e irraggiungibili ai governi, se non con mezzi non convenzionali.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e l’Unione Europea stanno combattendo una dura battaglia per convincere la Svizzera a rimuovere il segreto bancario, alcuni paesi tra cui UK, Francia e Germania hanno firmato un accordo che prevede dai conti cifrati un prelievo che può arrivare al 34% e una tassazione sulle future rendite finanziarie, in cambio la privacy dei correntisti sarà salvaguardata.

Stiamo parlando di somme rilevanti, per la Germania 150 miliardi di Euro, mentre per l’Italia saremmo attorno ai 130 miliardi, è evidente che un prelievo al 30% porterebbe parecchi soldi nelle esauste casse del belpaese, più di tutta la manovra che sta approdando in parlamento per l’approvazione.

Certamente i grossi introiti si avrebbero una volta sola, ma in questo disgraziato momento qualche decina di miliardi farebbero proprio comodo.

Mentre gli altri paesi si danno da fare per mettere le mani su questi soldi l’Italia cosa fa?

Niente, noi non siamo andati oltre i primi contatti con gli svizzeri e, nonostante loro siano più che disposti a chiudere un accordo con noi non se ne è fatto niente.

Ovviamente potrebbero venire dei sospetti cattivelli, tipo che si vuole lasciare il tempo ad amici e amici degli amici di portar fuori dal paese elvetico i soldi, ma finalmente la situazione si è chiarita.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, ha dichiarato che “Gli accordi firmati della Svizzera con la Germania e il Regno Unito, denominati Accordi di cooperazione nell’area della tassazione, non rientrano nella tipologia delle convenzioni per evitare le doppie imposizioni ispirate al modello Ocse, ma sono, invece, basati sostanzialmente su di una sanatoria o condono per il periodo pregresso, mediante applicazione di un’imposta una tantum ai valori mobiliari non tassati nei Paesi di residenza dei contribuenti e collocati in Svizzera, e l’applicazione di un’imposta liberatoria, su base annuale per il futuro, che la Svizzera riverserà, in forma anonima, agli Stati di residenza, escludendo la possibilità di risalire all’identità dei contribuenti“.

il nostro intrepido ministro ha risposto a nome del ministro dell’Economia nonché Presidente del Consiglio Mario Monti, che probabilmente si vergognava a spararla tanto grossa.

Invece il nostro, dopo una carriera passata a fare la controfigura a Dumbo, a mr. Spock e ad Andreotti, non ha questi problemi, e a fronte di una crisi senza precedenti, a una manovra iniqua che azzopperà l’economia e metterà a rischio povertà migliaia di famiglie, a un disastro imminente ci viene a dire che dopotutto i condoni non vanno mica bene, noi vogliamo sapere l’identità di queste persone.

Peccato che gli svizzeri non ci diranno mai chi sono, allora non cirestano che i mezzi non convenzionali… ma noi siamo troppo duri e puri per approfittare di prove acquisite illegalmente.

Ha ragione il culo, lui un minimo di dignità la conserva, Piero Giarda e la pletora di politici e “tecnici” che ci governa no.

Annunci

One response to “Il culo prende le distanze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: