Il vertice delle meraviglie

Mentre le borse scoppiettavano e baldanzose risalivano la china percorsa in discesa nelle settimane scorse, mi sono sorpreso a compiacermi per aver portato fuori i risparmi dall’area dell’Euro, un posto dove ormai basta un annuncio trionfalistico per scatenare l’entusiasmo, salvo poi collassare il lunedì, quando tutti capiranno che i 500 miliardi di euro in dotazione all’ESM (European Stability Machanism) non bastano a salvare tutte le banche in crisi, né tantomeno i paesi, forse se l’organismo fosse stato trasformato in una banca avrebbe potuto avere maggior credibilità.

Ma siccome questo avrebbe portato l’ESM a potersi rifinanziare presso la BCE in definitiva si sarebbe aumentata la massa del circolante, cosa a cui la Merkel e la Germania sono furiosamente avverse.

Probabilmente le voci di vittoria provenienti da Spagna e Italia si smorzeranno, quando sarà chiaro che i due obiettivi della Cancelliera sono stati raggiunti, niente Quantitative Easing (stampa di cartamoneta) e niente Eurobond.

Va detto che qualcosa di concreto è stato fatto, l’intervento dell’ESM diventa meno traumatico, in quanto il fondo non è un più un creditore privilegiato. Un creditore privilegiato è quello che vanta un diritto di precedenza nei confronti di altri creditori in caso di insolvenza, quindi quando si arriva a tale estremo i creditori “normali” scappano come lepri, e il debito totale si deprezza più rapidamente di un mucchio di feci di cammello, il Fondo Monetario Internazionale è un creditore privilegiato, quando ti presta i soldi lui sei proprio fottuto.

Inoltre ci si è timidamente mossi nella direzione di una maggiore integrazione politica e fiscale, e si è guadagnato tempo raffreddando gli spread italiani e spagnoli, insomma sono stati messi un bel po’ di puntelli, ma l’edificio resta pericolante.

Le domande sono due, quanto tempo si è guadagnato e cosa si farà in questo tempo?

Speriamo che le risposte possano essere soddisfacenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: