La Fornero la spara grossa

Questa volta è Elsa Fornero, ministro del Welfare, a spararla grossa: ”Il governo ha risanato il Paese. Ora tocca alle imprese”.

Sul vocabolario il verbo “risanare” ha diversi significati, quello che ci interessa è questo:

In economia, r. bancario, economico, finanziario, processo naturale o, più frequentemente, insieme di provvedimenti miranti, rispettivamente, a ridare liquidità ed efficienza al sistema creditizio, a permettere la ripresa economica, a equilibrare il bilancio. (vocabolario online Treccani)

L’opera del governo dovrebbe essere riferita al bilancio dello stato, e apparentemente ci siamo, infatti il 18 aprile scorso è stata inserita nella Costituzione, mediante una modifica all’articolo 81, questa frase: «Lo Stato assicura l’equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico».

Quindi abbiamo il pareggio di bilancio assicurato, giusto?

Sbagliato, perché equilibrio non vuol dire la stessa cosa di pareggio, ricorrendo ancora al vocabolario Treccani scopriamo che l’equilibrio è “proporzione fra le parti, esatta distribuzione dei varî componenti di un insieme”, mentre il pareggio è “In contabilità, l’uguaglianza dei totali delle due sezioni di un conto o prospetto contabile (situazione, bilancio, ecc.): raggiungere il p.; più propriam. il termine è usato nelle aziende pubbliche per esprimere l’uguaglianza delle entrate e uscite previste: tendere al p. del bilancio statale.”.

Quindi il bilancio può essere in equilibrio anche con un passivo (se volete farvi venire il mal di testa andate a vedere questa sentenza della Corte Costituzionale in proposito), ma quanto può essere grande questo passivo?

A voler vedere un’indicazione ci sarebbe, il fiscal compact, ratificato da poco dall’Italia, prevede un deficit strutturale non superiore allo 0,50% del PIL, il che nel nostro caso significa circa 8 miliardi di Euro; in parole povere è come se una famiglia avesse 200.000 Euro di debiti, 160.000 Euro di entrate e tutti gli anni il suo debito aumentasse di 800 Euro.

Un certo equilibrio ci sarebbe di certo, ma sta di fatto che il debito non diminuirebbe di certo, per di più non si ha la certezza che le entrate e gli interessi sui debiti rimangano stabili, ma il peggio è che non si rispetterà nemmeno il parametro definito dal fiscal compact, secondo la Banca d’Italia si andrà a più del triplo, cioé a 27 miliardi di disavanzo nel 2013.

E sono 2,700 gli Euro di debito che la nostra famiglia dovrà cercare sul mercato, assieme ad altri 40.000 Euro in scadenza da rinnovare… tra l’altro il fiscal compact, votato entusiasticamente ma senza che lo leggessero tutti, prevede anche che il debito venga ridotto di un ventesimo ogni anno, sino ad arrivare a un rapporto debito/PIL del 60%, per cui a partire dal 2013 l’Italia dovrà diminuire ogni anno il suo debito di 40 miliardi di Euro all’anno per venti anni, altro che pareggio.

Impresa ovviamente impossibile, dopo la Kattifa Germania, i Kattifi efasori arrivano le Kattife impreze, che se non investono impediranno al prode governo di salvare l’Italia.

Io sono terrorizzato da quello che succederà a settembre, vedremo quante imprese riapriranno, altro che investire, bisognerà pensare a salvare la pelle in un mercato interno sempre più asfittico e con un’economia globale terribilmente vicina allo stallo.

Cara Elsa Fornero, perché invece di spararle grosse non pensi a togliere i privilegi alla classe politica, a colpire i corrotti, a fermare le ruberie,  a togliere un po’ delle pastoie che rendono il fare impresa difficilissimo e a mettere un freno alla spesa improduttiva?

Ecco, questo magari potrebbe essere qualcosa che porta sulla strada del risanamento, quello vero.

 

Annunci

One response to “La Fornero la spara grossa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: