Ma veramente ci si aspettava qualcosa di buono?

230620121601Anche se Aprile sta portando in dote la sua solita carica di piogge le giornate che si allungano ci ricordano che l’estate arriverà e allora toglieremo il telo alla moto e chissà quante strade faremo scorrere sotto le ruote!

La mia moto è assicurata tutto l’anno perchè non si sa mai, quando torno magari trovo bel tempo e allora salto in sella e un giretto non me lo leva nessuno, ma l’estate è tutta un’altra cosa. Nella mia fantasia il “giro” in moto ha queste caratteristiche:

  • Cielo blu
  • aria tiepida
  • sole splendente
  • colline verdi
  • strada pulita e liscia
  • zaino con reflex
  • Nessuna fretta

Per quanto riguarda il cielo blu e l’aria tiepida sono una caratteristica dell’estate che arriva assieme al sole splendente, quindi su questo c’è poco da discutere. I guai cominciano con le strade. Non sono pulite e neppure in buone condizioni. Sono piene di buche lasciate dall’inverno e dai troppi camion e non hanno una manutenzione seria perchè si taglia su tutto quello che non tocca i politici. Avete idea di quanti chilometri di strada si sistemerebbero con un solo F35? La benzina però costa sempre di più, per non parlare del bollo… l’assicurazione poi…!

Sì, parliamo un attimo dell’assicurazione. Oggi ho scoperto leggendo questo blog che il governo Morti (non è un errore di battitura…) ha preparato una proposta di legge che permetterà alle assicurazioni di non tenere conto delle tabelle preparate dal Tribunale di Milano per risarcire le invalidità gravi (dal 10 al 100%). Ci aveva già provato lo psiconano ma era stato affondato da un mare di proteste… speriamo di urlare abbastanza anche ora.

Le assicurazioni piangono miseria e affermano di non essere in grado di risarcire i sinistri perchè troppi sono falsi… quindi per tagliare la testa al toro chiedono di pagare meno tutti…se un povero diavolo perde un arto si vedrà corrispondere un risarcimento dimezzato con buona pace del concetto Costituzionale che i più deboli vanno protetti e tutelati.

In Italia l’assicurazione è obbligatoria, per fortuna, ma questa situazione pone le compagnie in una condizione dominante, quindi lo Stato dovrebbe prendere le parti dei cittadini per poter controbilanciare la forza delle assicurazioni… ma questo ovviamente non avviene anzi, come con le banche sono sempre pronti a fregare la gente…

Io continuo a stupirmi, ma in fondo da un banchiere non posso certo aspettarmi che tuteli la gente… per questi maledetti esistono solo banche ed assicurazioni.

Annunci

2 responses to “Ma veramente ci si aspettava qualcosa di buono?

  • jackilnero

    si vede che è periodo, anche io ho passato una settimana a fantasticare di giri in moto.
    Peccato che la moto non ce l’ho più… ma forse, più avanti …

    • jgwolf

      Ci sono stati momenti in cui non avevo l’auto, ma una moto è sempre stata presente nel mio garage. Non mi è mai importato che fosse potente o all’ultima moda, ho guidato un gilera 200 RV per anni senza preoccuparmi di quanto vecchio fosse… la moto almeno per me è emozione e senso di libertà e come tale me la godo. Sarò in Italia a Maggio e spero proprio in qualche bella giornata per godermi la val d’Aveto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: