Boston, noi che corriamo e basta

Noi corriamo e basta, la meta è dentro di noi, non da qualche parte sotto il traguardo. Ognuno col suo passo, con il suo respiro e la sua fatica. Con quel piacere che solo chi corre può provare. Si esce la sera dopo il lavoro, col freddo ed il buio dell’inverno per una passione semplice come camminare, come correre. Vediamo le stagioni con occhi che sono rimasti quelli di quando eravamo bambini, aspettiamo la primavera con le giornate che si allungano e l’aria che intiepidisce, viviamo l’estate con le sue giornate lunghissime per correre col sole che cala lento sull’orizzonte. E poi l’autunno con i suoi colori dipinti sulle foglie. Corriamo. I più bravi tra noi corrono forte e fanno gare importanti, ma anche noi siamo lì, arriviamo magari un’ora dopo…qualcuno anche due o tre, ma non importa: noi corriamo perché correre è un piacere prima di tutto.

Arriviamo magari un’ora dopo…

Quando un pazzo ha deciso che non dobbiamo più correre e una bomba esplode e uccide, amputa e martirizza la carne di persone che semplicemente partecipavano di una gioia semplice.

Non so e non mi interessano i motivi, i complotti, le teorie… quello che so è che se ora si può correre solo per scappare allora questo è veramente un mondo di merda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: