Europa: Fine di un Sogno (?)

Qualche giorno fa leggevo un articolo il cui succo era più o meno: l’Europa ha fallito perché si è preteso di mettere assieme popoli che non hanno nulla in comune (cultura, lingua, etc…) usando la moneta unica. Lo vedo come un fulgido esempio di mezza verità demagogica.

Se infatti è ormai chiaro a moltissimi (credo a tutti, anche ai difensori ad oltranza) che la pretesa di tenere in piedi un’unione basandola sulla moneta unica e sulla finanza è miseramente fallita e che l’accanimento terapeutico con cui si cerca di farla sopravvivere avrà solo conseguenze negative per la popolazione, dovrebbe altresì essere chiaro che affermare che il popoli che vanno dal Portogallo alla Polonia e dalla Svezia all’Italia hanno storie e cultura diverse è quantomeno una forzatura.

Basterebbe prendere in mano un buon libro di storia e storiografia per scoprire quanto profondi ed intricati siano i rapporti tra popolazioni di stati confinanti, ma anche come esitano relazioni importanti tra popoli lontani, come per esempio Irlandesi e abitanti di Bobbio o San Colombano al Lambro

Se poi chi scrive articoli a caso avesse anche voglia di viaggiare e passasse da Strasburgo, dove le ferite della Prima Guerra Mondiale sono state sostituite da un ponte, oppure di andare a Varzo dove spesso si trovano più auto con targa svizzera di quelle Italiane.

La mia esperienza parla di campanilismo tipico dei piccoli paesi, ma anche di rapporti stretti con la gente che attraversava i passi per portare merci e novità provenienti dal mare. Le genti Europee sono cresciute fianco a fianco per generazioni, scambiandosi notizie, invenzioni, visioni del futuro. Purtroppo si sono anche scontrate in sanguinosi conflitti,. Anche i Cantoni e le Città libere Elvetiche hanno una storia di scontri anche estremamente cruenti, ma questo non ha impedito loro di formare una Confederazione con un solido senso di appartenenza. Sarebbe stato il caso di partire dalla gente per costruire una federazione. La moneta unica sarebbe stata solo una comoda necessità e non una forzatura economica

Sarebbe ora il caso di porsi alcune domande tipo a chi serve un Europa debole e governata dalle lobby, oppure fino a che punto la classe politica media rifletta veramente le necessità e le aspettative dei cittadini, ma le risposte, pur essendo spesso ovvie ed alla luce del sole, vengono accuratamente evitate…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: