Archivi categoria: Attualita’

Proposta di legge elettorale

800px-French_Squatter_Toilet.jpg

Dopo tutte le balle sul sistema elettorale all’italiana ed alla tedesca proporrei quello alla …”TURCA”

Funziona in maniera semplicissima: basta metterci dentro l’intero panorama politico e poi si tira la catena…


Lettera aperta al Sig. Majorino

Egregio Majorino

egregio proprio nel senso di ex gregis, fuori dal gregge, cioè, in questo caso, non tra coloro che vengono tosati quotidianamente. Mentre molti altri, come il sottoscritto negli ultimi anni non solo han visto crescere la pressione fiscale (la TOSATA statale per mantenere i suoi privilegi e qualche briciola dei diritti alla salute di noi TOSANDI) ma anche l’insicurezza. Non parlo dell’insicurezza percepita a meno che con questo termine non si intenda la sensazione di frustrazione e rabbia che si prova quando in due anni ti enrano i ladri incasa due volte… parlo della realtà che mi circonda.

La prego perdoni la digressione, ma ritenevo opportuno rendere chiaro che io e lei viviamo in due realtà distinte.

Dunque…

Egregio Majorino

Io trovo rimarchevole che persone di buona volontà si impegnino per rendere più semplice l’integrazione dei cosiddetti “migranti” (qualunque cosa questo termine significhi), ma  invece di far credere che lasciare entrare chiunque in Europa sia la sola ed unica soluzione, gradirei che le menti illuminate come la sua si impegnassero a trovarne una “a monte” del problema, visto che continuate a dire che questi poveri cristi fuggono da situazioni di guerra che spesso le menti illuminate di cui sopra contribuiscono a creare foraggiando un notevole numero di canaglie.

Qui sotto un po’ di dati Istat aggiornati al 2015

Provenienza per Continente (2015)
Provenienza Stranieri %Maschi %Totale Var. Anno Prec.
Europa 2.620.575 41,2% 52,1% 26,8%
Africa 1.036.653 59,4% 20,6% 42,4%
Asia 989.438 54,6% 19,7% 50,9%
America 376.556 38,0% 7,5% 46,0%
Oceania 2.104 40,4% 0,0% 25,5%
Apolidi 827 53,6% 0,0% 31,5%
Totale 5.026.153 47,4% 35,5%
Provenienza per Area Geografica (2015)
Provenienza Stranieri %Maschi %Totale Var. Anno Prec.
Unione Europea 1.498.971 40,7% 29,8% 23,9%
Europa Centro Orientale 1.111.228 42,0% 22,1% 31,1%
Altri Paesi Europei 10.376 43,5% 0,2% 17,6%
Africa Settentrionale 669.014 57,9% 13,3% 40,3%
Africa Centro Meridionale 22.864 50,7% 0,5% 24,9%
Africa Occidentale 304.885 64,6% 6,1% 53,2%
Africa Orientale 39.890 49,7% 0,8% 18,1%
America Settentrionale 16.537 43,4% 0,3% 24,2%
America Centro Meridionale 360.019 37,8% 7,2% 47,2%
Asia Occidentale 42.333 45,0% 0,8% 29,3%
Asia Centro Meridionale 487.520 62,9% 9,7% 59,2%
Asia Orientale 459.585 46,7% 9,1% 45,2%
Oceania 2.104 40,4% 0,0% 25,5%
Apolidi 827 53,6% 0,0% 31,5%
Totale 5.026.153 47,4% 35,5%
Distribuzione per Provenienza (2015)
Pos Nazione Residenti %Maschi Var. Anno Prec.
1 Senegal 98.176 72,9% 61,9%
2 Nigeria 77.264 52,3% 39,8%
3 Ghana 48.637 60,9% 55,7%
4 Costa d’Avorio 25.056 58,4% 45,9%
5 Burkina Faso (ex Alto Volta) 14.657 64,8% 61,8%
6 Mali 10.369 93,9% 89,8%
7 Gambia 8.016 95,6% 204,2%
8 Togo 5.090 63,2% 25,7%
9 Guinea 4.928 70,3% 56,3%
10 Capo Verde 4.449 32,3% 2,9%
11 Benin (ex Dahomey) 2.488 59,8% 37,9%
12 Liberia 1.430 80,6% 17,4%
13 Sierra Leone 1.297 61,2% 43,2%
14 Niger 1.238 70,9% 13,2%
15 Guinea Bissau 945 80,2% 101,5%
16 Mauritania 845 72,0% 59,7

Comunque, osservando i dati istat mi risulta che in italia ci fossero poco più di 5 milioni di stranieri, di questi circa 1.4 milioni dall’unione europea. Se aveste creato l’Europa dei popoli e non quella delle banche forse questo dato sarebbe positivo, ma non essendo andata così mi permetto di avere dei dubbi. rileggendo per bene i dati qua sopra (fonte ISTAT) noterà che in 10 anni abbiamo avuto un aumento del 100% delle presenze, ma anche che in particolare per coloro che provengono dall’Unione (1.4M come si è detto) 1.1M sono Romeni. Ora, non le sembra strano che circa il 7% della polpolazione Romena viva in Italia? A me non risulta che in Romania ci siano guerre da cui fuggire, quindi questo esodo a poche giustificazioni se non un nuovo modo di sfruttare i lavoratori sotto pagandoli in valuta estera. Veda quanto accaduto a Stradella

Un discorso simile vale per i provenienti dal West Africa. La parte del leone la fanno Senegal, Nigeria e Ghana. Essendo stato in tutti questi paesi, per quanto poveri, non mi risulta siano in guerra e quindi non capisco perché dovremmo considerare un dovere umanitario accogliere i loro irregolari.

Forse lei considera “umano” far entrare queste persone in un paese con oltre l’11% di disoccupazione ed avviarli all’accattonaggio o peggio alla delinquenza. Credo che un comportamento simile sia passibile di denuncia per istigazione a delinquere…

Ma vorrei evitare di entrare in labirintici discorsi di geopolitica chiedendole quanto la paga Salvini per fargli avere tutti i voti che questo comportamento gli farà avere.

Se è vero che in USA stanno avendo un periodo molto triste dovendo scegliere tra Trump e la Clinton in Europa non scherziamo affatto con la scelta miserabile di figure politiche che ci è toccata negli ultimi 30 anni.


La realtà è un’opinione.

majorino-comeprimapiudiprima

Certe volte leggi notizie che sembrano uscite da giornali di fake news tipo Il matto quotidiano o la Rebubblica, il problema è che non è così.

In margine alla marcia oceanica in favore delle risorse clandestine il sito online di Repubblica riporta le parole di Pierfrancesco Majorino sul problema sicurezza.

Tra l’altro il nostro, classe 1983 e solito curriculum da nullafacente nullasapiente, infarcito di incarichi ottenuti per meriti politici, ha tra l’altro dichiarato:

E a chi fa sciacallaggio come Salvini rispondo con i numeri: in tre anni e mezzo abbiamo accolto a Milano 124mila persone e finora non c’è mai stato un fatto veramente grave di cronaca nera legato ai profughi

Interessante il fatto che in una città di circa un milione e mezzo di abitanti siano arrivati 40.000 clandestini all’anno ma dopotutto ci sta, in futuro saranno anche di più.

L’incredibile è dichiarare che in tre anni e mezzo non ci sono stati fatti veramente gravi legati ai clandestini… tralasciando l’accoltellamento alla stazione  Adam Kabobo ce lo siamo dimenticati?

Il ghanese clandestino prese a picconate cinque persone uccidendone tre, forse non è abbastanza grave come fatto?

E il pugile ucraino che massacrò a pugni una ragazza filippina, forse era prima di tre anni e mezzo… e i centinaia di casi di cronaca nera che vedono protagonisti i clandestini?

Certo, saprai fare e ascoltare, quanto a dire stronzate anche lì mica scherzi.


La logica di Marine

afp_n303-038_ori_crop_MASTER__0x0-593x443

Un tizio di Broni mi ha rubato l’auto: per evitare altri furti impediamo a chiunque sia di Stradella di arrivare in paese!

Ah Marine… quando si cerca il voto delle pecore si dicono spesso delle scemenze


Ah li taglia

schermata-2016-06-10-alle-16-09-24-420x212alitaliamerda

Veramente siamo ben oltre il secondo episodio della telenovelas Alitalia, che comunque vada finirà sempre allo stesso modo, saremo noi cittadini a pagare.

Il referendum che si terrà la prossima settimana vedrà la vittoria dei no, per cui lo stato si accollerà i costi di un ennesimo salvataggio in favore di una macchina mangiasoldi.
Molto interessante quello che dice la nota ANSA su un dettaglio della vicenda:
Invitalia, controllata al 100% dal Ministero dell’economia e delle finanze, ha come mission quella di salvare le aziende in crisi.“.
A parte che a questo punto anche la Bidoni & Toloni, che è in crisi, magari vorrebbe essere salvata, ma quello che deve fare Invitalia è in realtà questo:
Invitalia è l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia.
Dà impulso alla crescita economica del Paese, punta sui settori strategici per lo sviluppo e l’occupazione, è impegnata nel rilancio delle aree di crisi e opera soprattutto nel Mezzogiorno.
Gestisce tutti gli incentivi nazionali che favoriscono la nascita di nuove imprese e le startup innovative.
Finanzia i progetti grandi e piccoli, rivolgendosi agli imprenditori con concreti piani di sviluppo, soprattutto nei settori innovativi e ad alto valore aggiunto.
Offre servizi alla Pubblica Amministrazione per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali.
È Centrale di Committenza e Stazione Appaltante per la realizzazione di interventi strategici sul territorio.
Il tutto preso dal sito Invitalia… o in ANSA non sanno leggere, cosa di cui dubito, oppure siamo davvero nel mondo delle post-verità, Orwell aveva ragione, meglio affrettarsi a imparare la neolingua.


Dieselgate, ovvero: mail più una Volkswagen nel mio garage

 

vw-dieselgate.jpg

E’ davvero tanto che non scrivo. Mi manca, ma è da un bel po’che sono di corsa. Di corsa al lavoro, di corsa a casa, di corsa in vacanza… ecco, l’unico momento in cui non sono di corsa è quando vorrei correre… non corro seriamente da almeno 15 mesi… e anche quello mi manca un casino.

Oggi sono andato (di corsa) dal concessionario VW per far fare il tagliando al mio Golf (che in 6 anni ha percorso meno di 55000 km…) e il capo officina mi ha guardato dicendo che il mio motore rientrava tra quelli “richiamati” dalla VW a causa “…dei problemi di centralina…”

Ho candidamente chiesto se si trattava del cosidetto dieselgate e lui a mezza voce: “sì, quella cosa lì”

Io ho risposto che non vedo come “quella cosa lì” debba interessarmi, visto che l’ultima volta che ho controllato non risiedo in California e la mia auto è in linea con le normative Italiane per gli euro5.

Mi risponde che “è obbligatorio” e che loro non ci possono fare nulla. Io rispondo (ancora piuttosto gentilmente) che non mi pare proprio che sia obbligatorio, altrimenti ci dovrebbe almeno essere una possibilità di scelta: o modfichi il motore o ti ricompriamo l’auto…

“guardi” mi dice il sempre più stupito meccanico “se non vuole la modifica mi deve firmare una manleva”

“Scherza, vero?” rispondo io

Mi mette sotto il naso un foglio dicendomi che la modifica fa consumare meno, andare più forte e mi farà anche ringiovanire di 10 anni.

Leggo “la manleva” che dice che mi assuno ogni responsabilità per non aver voluto effettuare la modifica che avrebbe migliorato tantissimo la mia auto e che mi avrebbe anche ringiovanito di 10 anni

Chiedo (ancora gentilmente, ma meno di prima): “e dove sta scritto che la modifica la dovrei fare perché VW mi avrebbe truffato al momento dell’acquisto vendendomi un mezzo differente da quanto dichiarato in sede di omologazione? Perché se questo non c’è scritto per me la mia auto è in perfette condizioni, se invece mi dici che non è perfetta così come descritta nel documento d’acquisto rivorrei i mie denari, almeno il valore residuo come da eurotax. Vorrei anche sapere, visto che ci siamo, com’è possibile che a Wolfsburg scoprano solo dopo esser stati presi a calci nelle palle che se fanno una modifichina al software non solo sono legali (negli USA, qui lo sono sempre stati) ma anche l’auto va meglio, consuma meno e il proprietario ha 10 anni di meno. Se questi ingegneri lavorassero per me probabilmente li avrei già licenziati, ma io non sono tedesco, quindi magari non capisco”

Il meccanico, stizzito, per tutta risposta mi incalza “allora la firmi o no?”

Risposta “stika”

“allora niente tagliando”

“allora ‘fanculo” (avevo già smesso di essere gentile)

Conclusioni

Non penso che le altre auto diesel abbiano una situazione differente (almeno non le altre euro5). Personalmente penso che tutta ‘sta manfrina puzza (peggio di un diesel scarburato) e dovremmo davvero cominciare a chiederci cosa ci sia dietro. Poi, che i motori a combustione interna comincino a denunciare i loro anni è un dato di fatto, ma ci andrei cauto a demonizzare solo il diesel senza avere in mano dei dati precisi, anche perché anche i motori a benzina sono delle belle camere a gas ambulanti. Per inquinare meno bisognerebbe utilizzare di più i mezzi pubblici che in Italia purtroppo fanno cag… schifo, ma tant’è

Se volete un’auto, diesel o benzina, ibrida o a pedali NON acquistate una VW. Io di sicuro non lo farò più e questa era la mia quinta VW!

 


La società multiculturale puzza

 

tnx-13978-fotonizza2-kzsh-u109539609101587-1024x576lastampa-it

Credo che anche chi non abbia un senso del fiuto molto fino inizi a sentire uno sgradevole odore provenire dalla cosa misteriosa chiamata società multiculturale.

Certo, secondo molti le società multiculturali ci sono sempre state, per esempio gli imperi russo, ottomano e asburgico, la Cina degli Han, l’India dei Moghul, Incas e Aztechi.

Tutte società libere e democratiche, finite con la dissoluzione o in un bagno di sangue come nel caso dell’India e della Russia.

Esempi più vicini a noi sono l’Unione Sovietica e la Jugoslavia, altre società democratiche che si sono dissolte, la Jugoslavia concedendosi anche lei i suoi bei massacri, i bolscevichi con qualche problema di terrorismo ceceno.

Le società multiculturali attuali sono parecchie, gli Stati Uniti, la Svizzera e diversi stati europei, ma funzionano davvero?

La Svizzera certamente si, mentre le cose negli USA sembrano prendere una brutta piega, con un conflitto razziale ancora vivo dopo 150 dalla fine della guerra civile. I paesi europei non sembrano messi meglio, anzi, le seconde generazioni di immigrati musulmani non sembrano disposte a integrarsi e nemmeno a coesistere con culture diverse.

A loro la multiculturalità non piace affatto, se devo essere sincero non piace nemmeno a me.

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: