Archivi tag: migranti

Lettera aperta al Sig. Majorino

Egregio Majorino

egregio proprio nel senso di ex gregis, fuori dal gregge, cioè, in questo caso, non tra coloro che vengono tosati quotidianamente. Mentre molti altri, come il sottoscritto negli ultimi anni non solo han visto crescere la pressione fiscale (la TOSATA statale per mantenere i suoi privilegi e qualche briciola dei diritti alla salute di noi TOSANDI) ma anche l’insicurezza. Non parlo dell’insicurezza percepita a meno che con questo termine non si intenda la sensazione di frustrazione e rabbia che si prova quando in due anni ti enrano i ladri incasa due volte… parlo della realtà che mi circonda.

La prego perdoni la digressione, ma ritenevo opportuno rendere chiaro che io e lei viviamo in due realtà distinte.

Dunque…

Egregio Majorino

Io trovo rimarchevole che persone di buona volontà si impegnino per rendere più semplice l’integrazione dei cosiddetti “migranti” (qualunque cosa questo termine significhi), ma  invece di far credere che lasciare entrare chiunque in Europa sia la sola ed unica soluzione, gradirei che le menti illuminate come la sua si impegnassero a trovarne una “a monte” del problema, visto che continuate a dire che questi poveri cristi fuggono da situazioni di guerra che spesso le menti illuminate di cui sopra contribuiscono a creare foraggiando un notevole numero di canaglie.

Qui sotto un po’ di dati Istat aggiornati al 2015

Provenienza per Continente (2015)
Provenienza Stranieri %Maschi %Totale Var. Anno Prec.
Europa 2.620.575 41,2% 52,1% 26,8%
Africa 1.036.653 59,4% 20,6% 42,4%
Asia 989.438 54,6% 19,7% 50,9%
America 376.556 38,0% 7,5% 46,0%
Oceania 2.104 40,4% 0,0% 25,5%
Apolidi 827 53,6% 0,0% 31,5%
Totale 5.026.153 47,4% 35,5%
Provenienza per Area Geografica (2015)
Provenienza Stranieri %Maschi %Totale Var. Anno Prec.
Unione Europea 1.498.971 40,7% 29,8% 23,9%
Europa Centro Orientale 1.111.228 42,0% 22,1% 31,1%
Altri Paesi Europei 10.376 43,5% 0,2% 17,6%
Africa Settentrionale 669.014 57,9% 13,3% 40,3%
Africa Centro Meridionale 22.864 50,7% 0,5% 24,9%
Africa Occidentale 304.885 64,6% 6,1% 53,2%
Africa Orientale 39.890 49,7% 0,8% 18,1%
America Settentrionale 16.537 43,4% 0,3% 24,2%
America Centro Meridionale 360.019 37,8% 7,2% 47,2%
Asia Occidentale 42.333 45,0% 0,8% 29,3%
Asia Centro Meridionale 487.520 62,9% 9,7% 59,2%
Asia Orientale 459.585 46,7% 9,1% 45,2%
Oceania 2.104 40,4% 0,0% 25,5%
Apolidi 827 53,6% 0,0% 31,5%
Totale 5.026.153 47,4% 35,5%
Distribuzione per Provenienza (2015)
Pos Nazione Residenti %Maschi Var. Anno Prec.
1 Senegal 98.176 72,9% 61,9%
2 Nigeria 77.264 52,3% 39,8%
3 Ghana 48.637 60,9% 55,7%
4 Costa d’Avorio 25.056 58,4% 45,9%
5 Burkina Faso (ex Alto Volta) 14.657 64,8% 61,8%
6 Mali 10.369 93,9% 89,8%
7 Gambia 8.016 95,6% 204,2%
8 Togo 5.090 63,2% 25,7%
9 Guinea 4.928 70,3% 56,3%
10 Capo Verde 4.449 32,3% 2,9%
11 Benin (ex Dahomey) 2.488 59,8% 37,9%
12 Liberia 1.430 80,6% 17,4%
13 Sierra Leone 1.297 61,2% 43,2%
14 Niger 1.238 70,9% 13,2%
15 Guinea Bissau 945 80,2% 101,5%
16 Mauritania 845 72,0% 59,7

Comunque, osservando i dati istat mi risulta che in italia ci fossero poco più di 5 milioni di stranieri, di questi circa 1.4 milioni dall’unione europea. Se aveste creato l’Europa dei popoli e non quella delle banche forse questo dato sarebbe positivo, ma non essendo andata così mi permetto di avere dei dubbi. rileggendo per bene i dati qua sopra (fonte ISTAT) noterà che in 10 anni abbiamo avuto un aumento del 100% delle presenze, ma anche che in particolare per coloro che provengono dall’Unione (1.4M come si è detto) 1.1M sono Romeni. Ora, non le sembra strano che circa il 7% della polpolazione Romena viva in Italia? A me non risulta che in Romania ci siano guerre da cui fuggire, quindi questo esodo a poche giustificazioni se non un nuovo modo di sfruttare i lavoratori sotto pagandoli in valuta estera. Veda quanto accaduto a Stradella

Un discorso simile vale per i provenienti dal West Africa. La parte del leone la fanno Senegal, Nigeria e Ghana. Essendo stato in tutti questi paesi, per quanto poveri, non mi risulta siano in guerra e quindi non capisco perché dovremmo considerare un dovere umanitario accogliere i loro irregolari.

Forse lei considera “umano” far entrare queste persone in un paese con oltre l’11% di disoccupazione ed avviarli all’accattonaggio o peggio alla delinquenza. Credo che un comportamento simile sia passibile di denuncia per istigazione a delinquere…

Ma vorrei evitare di entrare in labirintici discorsi di geopolitica chiedendole quanto la paga Salvini per fargli avere tutti i voti che questo comportamento gli farà avere.

Se è vero che in USA stanno avendo un periodo molto triste dovendo scegliere tra Trump e la Clinton in Europa non scherziamo affatto con la scelta miserabile di figure politiche che ci è toccata negli ultimi 30 anni.


Caro Grillo se non sai più cosa dire… sii populista!

Oggi Il Fatto riportava questo post di grillo e devo ammettere che il contenuto mi stupisce, anche se alla fine non troppo.

Si afferma che siccome il regolamento di Dublino consente ai migranti di chiedere asilo e lo stesso determina lo Stato a cui fare detta richiesta, andrebbe sospeso. A parte che detto regolamento andrebbe letto prima (qui su Wiki), il nostro buon comico mi deve spiegare perché dovremmo anche sospendere il trattato di Schengen. Il regolamento di Dublino regolamenta il diritto di asilo ed istituisce l’obligo di schedatura degli irregolari, mentre il secondo garantisce la libertà di movimento dei cittadini europei e dei residenti regolari all’interno dei confini europei.

Sospendere il primo aprirebbe un vuoto regolamentare, mentre sospendere il secondo sarebbe un danno per i cittadini europei, che guardacaso siamo noi…

In pochi sanno che Schengen ha reso molto più restrittive le regole per avere un visto per entrare in Europa, mentre tutti credono che faciliti l’ingresso dei migranti…

Oltretutto, la sospensione del trattato di Schengen funziona nei due versi, quindi è vero che chi volesse entrare (legalmente) in Italia avrebbe più problemi, ma anche qualsiasi residente in Italia avrebbe maggiori difficoltà a spostarsi (legalmente) in altri paesi.

La parola chiave è “legalmente”: noi comuni mortali avremo un sacco di problemi in più, mentre chi viaggia illegalmente (i migranti illegali… quelli che fanno tanto bene ai voti della lega e di grillo), quelli non avrebbero problema alcuno, semplicemente ci sarebbe ancora più business per i commercianti di persone.

Di fatto o si capisce che l’immigrazione illegale va fermata all’origine togliendo le ragioni della migrazione stessa oppure non se ne esce, soprattutto con politici di questo calibro!

Tutte le loro proposte mirano a controllare i cittadini, non a fermare o a limitare l’emigrazione dai paesi del cosiddetto sud del mondo


Questo post piacerà a pochi…

Questa mattina ho ascoltato il servizio di Euronews sull’affondamento del barcone di migranti di cui più o meno tutti parlano in questi giorni.

http://it.euronews.com/2015/04/22/la-libia-ferma-i-i-migranti/

Il titolo cita: La libia ferma i migranti…. Ovviamente leggendo l’articolo si scopre che non va bene fermarli, vanno salvati, accolti e “integrati”

Se si trattasse solo di concetti sarebbe difficile essere in disaccordo, ma volendo tradurre i concetti in realtà, purtroppo così non funziona.

Non può funzionare! Si sta solo trasferendo il problema da una parte all’altra del pianeta, senza risolverlo.

Mi spiace per tutti coloro che ancora non se ne sono accorti, ma la capacità di accoglienza dell’Europa è finita da tempo, basta vedere i dati eurostat sulla disoccupazione

Pages from une_rt_m

Quindi la soluzione non è un buonismo di bassa lega, ma prendere coscienza che l’unica possibilità consiste nel lavorare per risolvere i motivi per cui tutta questa gente si muove. Purtroppo bisogna essere consapevoli che non servirà a nulla la gentilezza, ma probabilmente saremo costretti a lottare così come dovremmo sempre ricordaci che la nostra stessa libertà è figlia di una lunga lotta… e visto che siamo vicini al 25 Aprile non sarebbe male rinfrescare la memoria!


La Lega vuole esplicite garanzie di controllo dei flussi migratori dalla Libia

PRONTOOO… Ma qualcuno si e’ reso conto che in Libia e’ in atto una guerra civile? Se volete vi presto il Garzanti cosi’ vi leggete il significato. Pensate forse che non ci saranno vendette e rappresaglie? Pensate forse che possa finire senza la vittoria schiacciante e sanguinaria di una delle parti? Siete talmente adusi ai concetti di guerra chirurgica, esportazione della democrazia, missione umanitaria e altre cavolate che sembra quasi che ci crediate. Chiunque vinca e comunque finira’ ci saranno una marea di persone che ne subiranno le conseguenze: pensate forse che non cercheranno di fuggire? Non si puo’ far altro che toglier loro la ragione per fuggire: la parte vincente dovra’ impegnarsi alla riconciliazione e una pattuglia di Typhoon che ti svolazza sulla testa potrebbe aiutare, ma di certo non aiuta una dimostrazione di debolezza e divisione come quella che stiamo dando…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: